Karl Kani


A 16 anni Carl Williams, ispirato dalla sua passione per la cultura Hip Hop disegnava vestiti e apprendendo la tecnica dell’artigianato della Cross Colours società di suo padre scoprì ben presto di avere talento in questo mestiere.

11.01

Comprava il materiale dai più famosi sarti di Brooklyn e riusciva a creare degli ottimi modelli da sfoggiare nei locali della città, tutti notarono il suo particolare stile e iniziarono quindi a chiederli degli abiti personalizzati. Fece un corso pratico per avere delle nozioni in campo sartoriale e ben presto si ritrovò a vendere i suoi capi alla fine delle partite di basket e fuori dai locali notturni.

Nel 1989, dopo la perdita di un carissimo amico per questioni di droga, si disse che la vita andava vissuta in modo diverso, doveva fare qualcosa di positivo e quindi insieme al suo socio si trasferirono a Los Angeles, centro di produzione del settore dell’abbigliamento, per aprire un negozio di abbigliamento con l’intento di non guadagnarci ma semplicemente di diffondere i suoi capi. Purtroppo dopo poco tempo il negozio fu derubato dei campioni che avevano prodotto e i due ragazzi decisero di trasferirsi a Hollywood e tutto quello che riuscirono a vendere erano dei cataloghi con degli schizzi creati da loro. Misero un annuncio sulla Right On! Magazine ma anche questo non fu d’aiuto. Un giorno gli venne in mente di pubblicizzare i suoi prodotti in televisione, si mise in contatto con un amico che gli espose dei cartelli con il suo marchio al ‘The Today Show’ e questo funzionò: La gente iniziò a chiamare per ordinare dei capi firmati Karl Kani e a Carl Williams arrivarono anche i giusti guadagni. Partecipò anche alla sfilata di moda che si tiene ogni anno a Las Vegas e ben presto gli arrivano ordini da altri negozi specializzati.

11.02

Si trasferì in California e durante uno spettacolo di moda incontrò Carl Jones co-fondatore della Threads 4 Life Corp, società che creava abbigliamento multi-etnico, che lo invitò a partecipare a questa iniziativa e con lui intraprese una partnership che durò due anni.

Karl ha spianato la strada per molti designer ed è il padrino dello stile “Urban Fashion”, è infatti conosciuto come “The Originator” in quanto è stato il primo ad impostare la tendenza di fondere l’Hip Hop con la moda.

Il suo nome era ormai sulla bocca di tutti e fu in quel periodo che decise di battezzare il suo marchio Karl Kani. Riportò numerose innovazioni stilistiche che si rivelarono un successo: modificò il colore dei jeans proponendo una vasta gamma di colorazioni ma non solo: ne aumentò la taglia in quanto sosteneva che agli uomini di colore non apprezzavano i pantaloni stretti e quindi realizzò i primi pantaloni dal “cavallo basso”.

E’ il 1994 e la Karl Kani acquista una crescente importanza e prestigio all’interno delle strade statunitensi e mondiali in seguito al lancio della sua azienda Karl Kani Infinity al fianco del produttore discografico Russell Simmons, fratello di Joseph Simmons più noto come Run dei Run DMC, ma sempre continuando a mantenere i rapporti con chi in passato lo aveva sostenuto in questa iniziativa.

Durante dei colloqui con le stelle dell’NBA, emerse che queste desideravano poter indossare la sua merce e quindi Karl Kani lanciò la sua linea “Big & Tall” adatta a soddisfare le loro esigenze quindi con taglie ‘enormi’ e che fu venuta su scala internazionale con grande successo.

Tracy McGrady

Tracy McGrady

Anche se tutto questo successo generò un risvolto negativo: la contraffazione. Infatti i suoi capi erano soggetti a vendita illegale e da allora il designer afro-americano decise di apporre sui suoi jeans una barretta metallica come segno di legalità. Ciò non fu immediatamente accettato dalla sua clientela ma lui durante un’intervista dichiarò che il marchio è ispirato alla vitalità delle strade di Brooklyn e lui vuole fare di tutto per incoraggiare i suoi clienti ad inseguire e raggiungere gli obbiettivi che essi si pongono perché è ciò che rappresenta la conoscenza della creatività afroamericana. Chiede di riconoscere questa firma come simbolo di questa unità, di orgoglio e pace. Infatti Carl Williams rappresenta il “sogno americano”: figlio di una modesta famiglia di Brooklyn con origini della Costa Rica panamense, che ha sempre sognato di coniugare la sua passione per la musica Hip Hop con la moda, non sapeva come farlo ma credeva in se stesso e così fu uno dei primi uomini di colore a lanciare un marchio diventando poi uno dei 100 americani più ricchi.

Nel 1992 esce sugli schermi “Juice” il film che lancia 2Pac nel mondo del cinema e nello stesso anno Karl Kani lancia la sua linea di abbigliamento che vede il famoso rapper come suo testimonial insieme a Snoop Dogg ed è un altro grande passo che questo marchio compie nel corso della sua carriera.

Nel 1994 la sua azienda viene premiata dal Black Enterprise Magazine e nel 1999 Karl Kani ha avuto l’onore di presentare la sua ultima collezione alla Casa Bianca di fronte al presidente Bill Clinton. Nel 2002 ha ricevuto l’ Urban Fashion Pioneer Award.

Fin dagli inizi è sempre stato appoggiato da persone di rilievo per la comunità di strada e tra questi l’icona del rap di strada: Tupac, che tra l’altro, lo vede protagonista della prima campagna pubblicitaria di questo marchio con degli scatti esclusivi che lo ritraggono a petto nudo sopra un canestro di basket; La giovanissima attrice, modella e cantante rap americana Aaliyah scomparsa a soli 22 anni; un’altra icona femminile dell’hip hop americano Lil Kim, il newyorkese Nas, il produttore e rapper Dr. Dre, dal New Jersey Ice T, Sean Combs meglio conosciuto come Puff Daddy o P.Diddy, il Dj di Philadelphia Cash Money, l’artista reggae fusion Heavy D, la texana Kelly Clarkson, membro per eccellenza della Juice Crew della sezione Corona di Queens a New York Kool G rap, il co-conduttore di MTV’s Hip Hop Music Yo! Ed Lover, il famoso campione di pugilato Mike Tyson, il gruppo rap 112, dal New Jersey Redman, Mc della scena della West Coast Snoop Dogg, il gruppo proveniente da Memphis Three 6 Mafia, il modello e attore statunitense Tyson Beckford, l’attrice Tatyana Ali che interpretava Ashley nel telefilm Willy il principe di Bel-Air e l’attore e cantante Will Smith.

Tra i suoi più grandi sponsor c’era anche il giovane Notorious BIG del quale si possiede uno scatto storico in cui indossa una delle prime maglie di questa azienda. Da poco è uscito il film autobiografico di questo rapper e la Karl Kani ha deciso di sponsorizzarlo (per vedere la notizia del film cliccare qui)

11.0411.0511.06

Le linee che compongono questa società sono principalmente due: “Karl Kani Infinity” (classica) e la “Life” lanciata nel 2003. I capi sono essenziali, presentano uno stile semplice ma viene reputata come una delle brand storiche dell’Hip Hop. Maglie a righe di taglie enormi, camicie casual, calzoni corti o lunghi con un cavallo molto ampio e le irrinunciabili felpe col cappuccio: questo è l’universo Karl Kani. Produce abiti su misura, una linea di prodotti in pelle, c’è la Karl Kani sportswear dedicata agli sportivi oltre che la Black Label per gli uomini d’affari. Stili casuali sono classificati come Kani Endurance. Questa società si è evoluta in ogni settore e oggi comprende anche una linea di accessori oltre che riservare una intera linea al gentil sesso e ai bambini. Questa chiamata Kani Ladies nasce nel 2001 come piccola collezione dedicata alle ragazze per poi diventare una vera e proprie etichetta indipendente. Questi capi sono sexy e strettamente legati allo stile Street e lo slogan dice: “kani Ladies, per ogni momento della tua vita glamor”. Nel 2008 questa etichetta ha ufficialmente lanciato un blog che contiene notizie sulla moda, bellezza, gossip, musica, benessere come stile di vita. Rappresenta la ragazza alla moda della porta accanto e pian piano allarga i suoi orizzonti per potersi dedicare a tutte quelle donne che amano la moda e vogliono che i loro vestiti riflettino la loro personalità quindi ad esse dedica jeans, abiti, shorts, top oltre che gioielli, borse e scarpe.

11.07

Karl Kani continua ad offrire una vasta gamma di prodotti che comprende anche delle linee ispirate al rugby, alla corsa e a temi universitari creando cosi magliette casual con cerniere diverse, t-shirt con strisce di forellini verticali o orizzontali, ricche di bandiere o patchwork e pulsanti in gomma. Per i ragazzi universitari ha creato dei cardigan a righe o creste, introduce anche una linea di abbigliamento e-business con un design sofisticato comprende abiti, pantaloni, giacche e camicie in lana, seta, cashmere e lino o maglioni e gilet fatti a maglia.

Concludo citando alcune frasi cantate dai suoi ammiratori:

Jay Z : “I had the Karl Kani shit on. If you looked at my clothes you could see I was out of there”

Missy Elliot: “Now my arm close hang up, my crew is deeper than Karl Kani pockets

Missy Elliot & Redman: “ I would be brief but my Karl Kani’s didn’t dry

Notorius BIG: “So recognize the dick size in these Karl Kani jeans I’m in Thirteens, know what I mean”

~ di aminta87 su 11 ottobre 2009.

Una Risposta to “Karl Kani”

  1. i am 100% Kani !!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: