Diggin’ In The Crates: Good Life vs. P.Y.T.


Segnate sull’agenda la data odierna come il primo di una serie di nuovi appuntamenti musicali.

Spesso, ascoltando una base, non ci rendiamo conto del lavoro che il producer ha svolto nella sua creazione. La ricerca del sample è un processo impegnativo, per nulla immediato, richiede una certa cultura musicale. Spesso la selezione di un break piuttosto che un altro può fare la differenza all’interno del beat, e quindi della traccia nel suo complesso.

Lo scopo di questa rubrica è quello di valorizzare il lavoro svolto dal beatmaker: alla ricerca di qualche secondo di audio proveniente da vecchi vinili (spesso, nei negozi di dischi, allineati nelle casse del latte: da qui “Diggin’ in the crates”) per dare corpo, senso, anima e cuore alla traccia.

Partiamo con il pezzo originale, “P.Y.T. (Pretty Young Thing)” di Michael Jackson, presente in “Thriller” del 1982.

Il campionamento inizia al minuto 3:15 del video.

Kanye West utilizza il sample in “Good Life”, traccia a cui collabora anche T-Pain, contenuta in “Graduation” del 2007.

~ di Thomas su 23 giugno 2009.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: