Back in the Days: Ritorno al futuro 1


Nasce oggi una nuova rubrica. Il suo nome è Back in the Days, e nasce per raccogliere e per riproporre elementi dal passato. Nel corso del tempo riproporremo vari elementi tra cui film, libri, album, gesta sportive, curiosità e tant’altro.

Il primo capitolo di questa nuova rubrica lo voglio dedicare ad un film del 1985, il cui titolo è: Ritorno al futuro. Molti di voi lo conosceranno già ma Ritorno al futuro è un cult, un caposaldo del cinema di intrattenimento e mi sembrava giusto, e doveroso, spendere due parole. Il film viene considerato da molti come un icono del cinema degli anni ottanta.

Siamo a Hill Valley ed è il 25 ottobre 1985. Martin McFly, il protagonista interpretato da Michael J. Fox, ha 17 anni e vive con i genitori, la sorella ed il fratello. La sua ragazza di chiama Jennifer e il suo miglior amico è lo scienziato Emmett Brown, chiamato anche Doc.

Martin McFly è a casa di Doc quando riceve una telefonata dallo stesso che gli chiede di incontrarlo alle ore 1:15 nel parcheggio del Twins Pines. Martin incontra Doc nel parcheggio con il compito di filmare ed assistere lo scienziato ad una prova della sua ultima invenzione: una macchina del tempo, costruita modificando una DeLorean DMC-12. Una volta raggiunte le 88 miglie orarie la macchina può viaggiare nel tempo. L’esperimento avviene con successo, facendo viaggiare il cane di Doc, Einstein, nel tempo.

L’auto funziona con il plutonio e per poterlo ottenere Doc lo ha rubato a dei terroristi libici i quali trovano Doc al parcheggio assieme a Martin. I terroristi uccidono lo scienziato e Martin si mette in fuga salendo sulla DeLorean e aprendo il gas. Il computer di bordo è attivato e pronto per il viaggio del tempo. Martin senza nemmeno accorgesene, appena raggiunte le 88 miglia orarie, si ritrova catapultato nel passato, esattamente al 5 novembre del 1955.

Durante la sua esperienza nel passato Martin incontrerà il Doc del passato per cercare di tornare al 1985, ma durante la sua permanenza incontrerà anche i suoi genitori, rischiando di modificare per sempre il futuro, mettendo così a rischio la sua stessa nascita…. il resto è nel futuro e nei vostri teleschermi.

Il film è prodotto da Spielberg e gli effetti speciali sono curati da George Lucas. Il registra è Zemeckis che ne ha anche curato il soggetto e la sceneggiatura. Una trama consistente e ben solida che va contro a quelli che erano gli standard degli anni ottanta e settanta, dove tutti i viaggi nel tempo erano rivolti al futuro, spesso in situazioni post-atomiche o comunque in situazioni surreali e privi di spiegazione.

Nel corso degli anni il film, e la trilogia, è diventato un cult e sono molti gli elementi e gli omaggi fatti alla pellicola. Molte sono anche le curiosità e gli errori, per saperne di più vi rimando alla scheda del film su wikipedia.


~ di dannygpl su 16 giugno 2009.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: